Tariffe TOSAP

Descrizione Procedimento

La T.O.S.A.P. acronimo di Tassa per l'Occupazione di Spazi e Aree Pubbliche è dovuta al Comune da chiunque occupi spazi ed aree pubbliche.

La tassa si paga sia per le occupazioni del suolo, sia per l’occupazione dello spazio soprastante (la proiezioni a terra di tende/striscioni e insegne pubblicitarie) o sottostante il suolo pubblico (cavi e condutture).   

L’occupazione di suolo pubblico è concessa su domanda dell’interessato, con specifica autorizzazione del Comune. La tassa è dovuta anche da chi occupa materialmente l’area pubblica in mancanza di un provvedimento amministrativo. Il Comune pertanto è autorizzato a chiedere la riscossione della tassa anche in caso di occupazione abusiva.

Le occupazioni possono essere permanenti se durano almeno un anno e temporanee se di durata inferiore all’anno.

La tassa relativa alle occupazioni permanenti, si calcola in ragione del metro quadro e del metro lineare, per anno, sempre arrotondati all’unità superiore, applicando delle tariffe che variano a seconda del tipo di occupazione e a seconda della zona in cui è effettuata l’occupazione (superficie x tariffa x anno).   

La tassa relativa alle occupazioni temporanee si calcola in ragione dei giorni di occupazione, della superficie occupata espressa in metri quadrati, applicando delle tariffe che variano a seconda del tipo di occupazione e a seconda della zona in cui è effettuata (superficie x tariffa giornaliera x giorni di occupazione).

torna all'inizio del contenuto